Dovrei assumere un pubblicista?

Molti designer si affidano a professionisti per la pubblicità necessaria per far crescere la loro attività. Ma pagare per le pubbliche relazioni è la mossa giusta per te?

I designer sono bravissimi a prendere una stanza vuota e farla cantare, ma spesso non sanno come ottenere quello spazio finito di fronte a quanti più bulbi oculari possibile. Alcuni esternalizzano quel lavoro a un pubblicista. Per altri, PR sembra troppo intangibile per far valere il canone mensile spesso costoso di un professionista. Con la litania di compiti e costi che ne derivano gestire un'attività, dovresti dare la priorità all'assunzione di pubblicità professionale? Cosa puoi aspettarti di ottenere in cambio? Abbiamo chiesto a cinque pubblicisti e designer, e la risposta è più concreta di quanto si pensi (anche gli addetti stampa ci hanno detto che è un momento sbagliato per assumerli). Ecco esattamente come capire quando ha senso assumere PR e quando è meglio farlo da soli.

Assumi un addetto stampa quando ...

Vuoi raccontare la storia della tua attività

"Finché c'è una storia da raccontare, avremo PR", afferma Ari Heckman, partner fondatore e CEO di CENERE. "Si tratta di consapevolezza del marchio." Non importa dove ti trovi nella tua carriera, il compito di un addetto stampa è dire alle persone chi sei come designer. E la posta in gioco è più della semplice reputazione. Sarah Natkins, capo di Camron US, dice ad AD PRO che le PR sono fondamentali per far crescere la tua attività e aumentare i tuoi profitti. "Costruire la consapevolezza in modo intelligente e strategico può avere un impatto enorme", afferma. "Se fatto nel modo giusto, può aiutare a espandere uno studio e guidare il business giusto."

Questo non si applica solo ai designer emergenti; la giusta messaggistica può anche aiutare le aziende più consolidate a raggiungere una nuova clientela. "Un grande pubblicista è particolarmente utile se stai cercando di parlare a un pubblico particolare o di far uscire il messaggio su un prodotto che stai creando", afferma Heckman.

Come saprai quando la tua strategia di PR sta funzionando? Laura Bindloss, fondatrice di Consulenza in nylon, afferma che sebbene gli obiettivi di business di ognuno siano diversi, dovresti vedere regolarmente il tuo nome in una varietà di pubblicazioni. "Vuoi un'infarinatura reale e la vuoi costantemente", dice. “Vuoi una copertura mensile che può variare da preventivi a funzionalità complete e la vuoi in una varietà di punti vendita. Vuoi essere posizionato come esperto nel tuo campo. "

Hai un punto di vista

Affinché un addetto stampa possa svolgere il proprio lavoro al meglio, Natkins afferma che un designer deve avere una chiara identità di marca e sapere chi è il suo cliente ideale, sebbene non abbia bisogno di ogni dettaglio elaborato. "Un bravo addetto stampa lavorerà con te per aiutarti a capirlo e quindi sviluppare una strategia per i media che comunichi la tua visione", dice.

Sarah Barnard, preside di Disegni di Sarah Barnard (WELL AP, LEED AP), attualmente non lavora con PR, ma attribuisce a un precedente addetto stampa l'incoraggiamento a creare un messaggio specifico e a trovare una nicchia nel mercato. Dice Barnard: "Ci teniamo davvero ad alcune cose specifiche e quelle sono le cose su cui ci troviamo ripetutamente, a cui torniamo e condividiamo".

Bindloss afferma che la sua azienda, Nylon Consulting, non avrebbe accettato un cliente che non avesse un punto di vista forte e un sito web professionale. "Il primo posto in cui guideremo le persone è il tuo sito web e se il tuo sito web non sta comunicando ciò che siamo cercando di lanciare, non ha senso pagarci perché perderai il cliente quando arriverà al tuo luogo."

Hai del lavoro da mettere in mostra (e molti progetti in cantiere)

I pubblicisti hanno bisogno di finire il lavoro per pubblicizzare, quindi aspetta di assumerne uno finché non avrai molti progetti sotto la cintura e potrai iniziare a lavorare. "Idealmente, vuoi raggiungere una massa critica di lavoro", afferma Bindloss. "Abbastanza per dare un addetto stampa in modo che possano correre per sei mesi con tutto ciò che hai attualmente." Di solito, questo significa tra i cinque ei dieci progetti che sono stati fotografati e pronti per la pubblicazione, con molti altri in coda nei prossimi sei o dodici mesi. Ricorda, non c'è alcun vantaggio nel pagare un anticipo mensile fino a quando non puoi sfruttare appieno il tempo e l'esperienza di un pubblicista.

Stai meglio da solo se ...

Non puoi far fluttuare comodamente la commissione

"Non assumere un addetto stampa se è un costo che ti terrà sveglio la notte", dice Bindloss. Sebbene le tariffe dipendano dall'ambito del lavoro, dice, di solito si tratta del prezzo per l'assunzione di un dipendente a tempo pieno. "Non pensare alle PR come a un impegno mensile ma a un costo annuale, come se dovessi portare il conteggio delle persone nell'azienda".

Natkins concorda sul fatto che le trattenute mensili tendono a variare in modo significativo, a seconda di ciò di cui il cliente ha bisogno. "Una piccola azienda potrebbe iniziare nella gamma 6K, uno studio più consolidato potrebbe arrivare fino a 10K e una grande azienda con molti progetti in tutto il mondo salirebbe da lì", dice.

Se in questo momento sembra troppo costoso per la tua attività, probabilmente è meglio aspettare fino a quando non avrai i soldi per farlo bene. La pubblicità è davvero un servizio "ottieni quello per cui paghi", afferma Heckman. “Probabilmente come qualsiasi altra cosa nella vita, lavorare con un addetto stampa è una buona idea se lavori con un buon addetto stampa. Non so che avrebbe alcun valore se assumessi qualcuno ".

Non hai trovato qualcuno con cui ti connetti veramente

Un addetto stampa può creare o distruggere la tua reputazione, quindi assicurati di prenderti il ​​tempo per trovare la persona giusta. "Aspetta di trovare qualcuno di cui ti fidi veramente", dice Bindloss. "Questo è qualcuno che ti rappresenta per la stampa, quindi assicurati di essere orgoglioso che parli a tuo nome."

Heckman, la cui azienda, ASH, è stata rappresentata dalle pubbliche relazioni M18 negli ultimi sette anni, afferma di aver scelto di lavorare insieme a causa di una cultura simile. "Le nostre aziende erano allineate, sia nella loro storia che nella loro traiettoria, e condividevano valori", afferma. E, sottolinea, è una strada a doppio senso. Proprio come stai cercando un'azienda che ti rappresenti, la maggior parte dei pubblicisti desidera firmare clienti con una visione del mondo simile. “Una buona azienda non si limiterà ad accettare un contratto da qualsiasi cliente. Si rendono conto che la loro credibilità come portavoce dei loro clienti si basa su chi sono la loro collezione di clienti ".

In effetti, dice Heckman, puoi utilizzare l'elenco dei clienti attuali di un'azienda come guida per valutare se è una buona corrispondenza per te. "Probabilmente uno dei modi migliori in cui qualcuno può identificare con quale azienda desidera lavorare è trovare un'azienda con clienti che condividano la tua visione, strategia di crescita ed estetica."

Sei felice di fare più cose contemporaneamente

"C'è anche la piccola strada, per coloro che hanno la forza d'animo di farlo", dice Barnard. Come proprietaria di un piccolo studio di design, preferisce l'approccio di base rispetto alle PR professionali, perché l'autenticità è più rappresentativa dell'effettiva esperienza che i suoi clienti avranno. "Il vantaggio principale è che ho mantenuto il controllo su come mi presento al mondo perché sono davvero io. Una presenza eccessivamente raffinata, meno personalizzata e sterile non sarebbe comunque all'altezza di ciò che [i clienti] stanno ottenendo. Quel livello di raffinatezza non è reale. "

E alcune farfalle sociali adorano il trambusto. Gail Davis, preside di Disegni di Gail Davis, dice che le piace incontrare persone agli eventi e ha ottenuto molte opportunità semplicemente avviando una conversazione. "Devi essere genuinamente gentile con le persone, non cercare di ottenere qualcosa, perché non sai mai chi penserà a te per un lavoro", dice. "È così che ha funzionato davvero per me. Tutti possiamo trarre vantaggio aiutandoci a vicenda ".

Entrambi i designer sottolineano che, soprattutto se si rinuncia alle PR, fotografia professionale è qualcosa su cui non dovresti mai lesinare. "Scatti su un sito di lavoro per il tuo feed Instagram, totalmente", dice Barnard, "ma quando arriva il momento di documentare il tuo lavoro finito, assumi sempre un fotografo di architettura professionista. Un filtro può solo portarti così lontano. " Davis è d'accordo: "Le immagini raccontano davvero una storia e voglio assicurarmi che la mia storia sia chiara, e quella persona penserà: Sì, ho bisogno di lavorare con lei".

instagram story viewer